Storia dal 1916

­La Famiglia spirituale Charles de Foucauld

Charles de Foucauld ha tanto desiderato e pregato per raggruppare attorno a sé dei seguaci: questo desiderio ha avuto vari sviluppi nel corso di tutta la sua vita, dalla Trappa in poi. Tutto nasceva dall’intuizione che aveva della vita di Gesù a Nazaret. Per anni ha desiderato fondare una comunità di religiosi e una di religiose. Ne ha scritto le Costituzioni. Bisognava tuttavia tener conto della situazione politico-culturale francese nettamente anticlericale e attiva anche in Algeria (vedi “Charles de Foucauld, biografia 3° parte – Un radicamento anomalo”).

Al momento della sua morte, l’unica realtà che era riuscito a fondare era un’Associazione creata nel 1913, l’Union des Frères et Sœurs du Sacré-Cœur de Jésus, organizzazione cattolica di laici. Gli iscritti erano 49 tra i quali fratel Carlo stesso, (la metà erano preti e religiosi, l’altra metà erano laici). Durante gli ultimi anni della sua vita egli ne scrisse anche il Direttorio. Il responsabile era l’abbé Antoine Crozier, e Louis Massignon  (1883-1962) noto islamologo, ne era membro.

Louis Massignon farà di tutto per mantenere in vita l’Associazione del suo “fratello maggiore” Charles de Foucauld che aveva incontrato per la prima volta nel lontano 1909. Pubblica “Il Direttorio”, ne ottiene l’approvazione e fa riconoscere l’Associazione Charles de Foucauld dalla Chiesa attraverso la mediazione del Card. Amette.

Nel 1947 quel gruppo di laici, religiose e preti si chiamerà “Sodalità del Direttorio”. Oggi è conosciuto come “Unione-sodalità” (il coordinatore attuale è Jean François Six).

E’ ancora Louis Massignon che invita e spinge il romanziere René Bazin a scrivere una biografia di Charles de Foucauld: essa uscirà nel 1921 con il titolo: “Charles de Foucauld, esploratore del Marocco, eremita nel Sahara”. Proprio in seguito a questo libro sorgeranno gruppi e congregazioni religiose che si ispireranno alla spiritualità di Charles de Foucauld.

Così, dopo la sua morte solitaria nel deserto, una famiglia spirituale numerosa di istituti religiosi, istituti secolari, associazione di fedeli, fraternità secolare e sacerdotale è spuntata, e ora testimonia, nel pluralismo armonico della diversità delle forme, quella “via di Nazaret” che appassionò fratel Carlo per tutta la sua vita.

  • Nel 1922 Suzanne Garde pensa ad una presenza di donne impegnate soprattutto nei dispensari o altro in vista dell’evangelizzazione degli arabi. Il Gruppo si chiamerà “Gruppo Charles de Foucauld. A causa della guerra in Algeria, il gruppo si rifugia in Francia e si installa a Bon Encontre (Agen, Sud Ovest della Francia) a partire dal 1968.
  • In quelli stessi anni in Tunisia nasce il gruppo delle “Infermiere di N.S. di Cartagine” sotto la guida del Vescovo locale. Nel 1961 devono seguire la stessa sorte del gruppo precedente e rientrano in Francia a Villecroze (Provenza).
  • Padre Albert Peyriguère, già nel ’26 comincia a seguire le orme di Charles de Foucauld, poi si stabilisce in Marocco seguendo la Regola di Charles de Foucauld. Vivrà a El Kbab, in mezzo alle tribù berbere del Medio Atlante centrale, fino alla morte, nel 1959. Questa sua presenza sarà continuata dal P. Michel Lafon
    Albert Peyriguère

    che vivrà anche lui come “monaco-missionario”, secondo l’espressione dello stesso Charles de Foucauld.

Alcuni anni più tardi, cominciano le prime comunità religiose.

  • Agosto 1933 Le Piccole Sorelle del Sacro Cuore, al seguito di Sr. Marie-Charles, cominciano la Fraternità a Montpellier.
  • Settembre 1933 René Voillaume e quattro suoi compagni, prendono l’abito a Parigi e vanno in Algeria ad El Abiodh per dare inizio alla Fraternità dei Piccoli Fratelli di Gesù.
  • Nel 1939 Piccola Sorella Maddalena con una compagna fanno i voti e si stabiliscono in Algeria a Touggourt: nascono lePiccole Sorelle di Gesù.

La fecondità dello spirito nato dalla vita di Charles de Foucauld si allarga a vari istituti e associazioni.

  • Nel 1950 Mons. Provenchères, vescovo di Aix in Provenza, riconoscerà La Fraternità secolare di Charles de Foucauld.
  • Nel 1951 nasce invece laFraternità sacerdotale Jesus Caritas. Come la Fraternità Secolare, oggi essa è presente in tutti i continenti.
  • Nel 1952 Marguerite Ponchet fonda la Fraternità Jesus Caritas. Sarà riconosciuta come Istituto Secolare femminile.
  • Dal gruppo precedente nasce la Fraternità Charles de Foucauld, come Associazione laicale di donne impegnate nel celibato.

Davanti ad una tale abbondanza di doni, il 16 Novembre 1955: nasce “L’Associazione Famiglia spirituale Charles de Foucauld per “esprimere l’unità spirituale che anima i vari gruppi che si ispirano al pensiero di Charles de Foucauld; far conoscere lo spirito e gli scritti dei differenti gruppi; difendere, se necessario, la memoria, il senso e il suo messaggio da possibili deformazioni”.

  • Nel 1956 René Voillaume fonda i Piccoli Fratelli del Vangelo. “Secondo le loro Costituzioni, I Piccoli Fratelli del Vangelo sono chiamati a vivere in piccole comunità fraterne con lo scopo di annunciare la Buona Novella ai poveri. Realizzano la loro vita religiosa e la loro missione  nella comunione fraterna, la condivi­sione della vita dei poveri, l’intimità con Cristo nella preghiera di adorazione e in tempi di deserto. Partecipano alla missione della Chiesa  secondo la loro propria vocazione. Si mettono al ser­vizio delle chiese locali per testimoniare il Regno di Dio, proporre un cammino di  riconciliazione lavorando così all’unità di tutti gli uomini, e annunciare la Buona Novella di Dio. L’evangelizzazione è vissuta partendo dalla pluralità delle esigenze e dei compiti, nella di­versità dei doni di ciascuno e nel pluralismo delle situazioni.” (dagli Statuti della Federazione dei piccoli fratelli di Gesù e dei piccoli fratelli del Vangelo, 19 marzo 2015.)
  • Nel 1963, René Voillaume fonda le Piccole Sorelle del Vangelo.
  • Il 15 Agosto 1966 nascono le Piccole Sorelle di Nazaret, a Gand in Belgio.
  • Ancora agli inizi degli anni 60, Pedro Villaplana in Catalogna (Spagna) dà inizio alla Comunitat de Jesus. Comunità che si consacra al Signore nel matrimonio, e che vivono in piccole fraternità.
  • 1969: nella diocesi di Foligno, fratel Giancarlo Sibilla fonda la Comunità dei Piccoli Fratelli Jesus Caritas. I  fratelli, rifacendosi all’esempio di frère Charles, si consacrano in modo particolare all’annuncio del Vangelo scegliendo di farlo nel servizio alla Chiesa locale, cioè rendendosi disponibili ad accettare dal Vescovo la missione che indicherà loro.
  • 1976: ad Haiti, Franklin Armand e Emmanuelle Victor danno inizio a
    Franklin Armand

    “ I Piccoli Fratelli e le Piccole Sorelle dell’Incarnazione.”: l’impegno è la promozione e l’evangelizzazione del mondo rurale.

  • 1977 nella diocesi di Bangui nel Centro Africa nasce la fraternità delle Piccole Sorelle del Cuore di Gesù: particolarmente dedita alla preghiera e all’accoglienza.
  • Nel 1980 in Canada, P. Michel Verret costituisce una comunità monastica: “I Piccoli Fratelli della Croce”
  • Nel 1979 in Vietnam nasce l’Istituto dei Missionari di Gesù Servitore . Ha un ramo femminile e uno maschile con alcuni sacerdoti e anche un gruppo di associati. Svolge la sua attività tra i gruppi etnici del Centro del Vietnam.
  • Nel 2007 entrano nell’Associazione le Discepole del Vangelo, nate nel 1973.

 

Esistono anche altri gruppi che si ispirano a Charles de Foucauld

e che non sono iscritti in questa lista.

Infatti, non è piccolo il cerchio di amicizie di persone o gruppi che simpatizzano per la spiritualità di Char­les de Foucauld: quest’uomo guidato dal soffio dello Spirito e dal Vangelo che ha avuto l’intuizione di Naza­ret e della Fraternità come una spiritualità “del quotidiano”, qualsiasi esso sia. Per questo ha interessato reli­giosi/e, gruppi diversi e persone di ogni ceto, di qualsiasi cultura o religione, che hanno trovato e trovano nel suo messaggio una luce ed una guida per vivere evangelicamente il proprio quotidiano, sulle tracce di Gesù di Nazaret.

Presentazione dell’Associazione Famiglia Spirituale