Se il chicco di grano non muore, resta solo: se muore produce molto frutto”…..non sono ancora morto, per questo sono solo. Pregate per la mia conversione in modo che morendo possa portare frutto…”.
(Lettera a una signora francese 1904)

CHARLES TAMANRASSET VISAGE ZOOMNel Novembre 1905, Charles de Foucauld scriveva ad una suora che seguiva spiritualmente: ” Desidero che il Signore susciti qui per la evangelizzazione del Marocco e del Sahara e dovunque il Sacro Cuore vorrà, una piccola famiglia di fratelli e di sorelle con lo stesso stile di vita che sintetizzerei in tre parole:
– imitazione della vita nascosta di Gesù a Nazaret.
– adorazione perpetua del SS. Sacramento esposto giorno e notte.
– presenza nei luoghi più remoti dei territori di missione.
Desidero che questi fratelli e sorelle vivano in clausura e silenzio, si procurino da vivere con il lavoro delle loro mani e vivano poveramente e con austerità.

Nella sua ultima lettera, scritta la mattina del 1° Dicembre 1916, giorno in cui fu ucciso, scrive: Quando siamo ridotti al nulla, questo è il mezzo più potente di unione con Gesù ed il modo più efficace di fare del bene alle anime”.
Dopo una vita severamente austera e di ricerca appassionata, dopo un’esistenza di solitudine e di fedeltà, di distacco e di dedizione totale, egli…non era ancora morto a se stesso finché non sparse il suo sangue nelle sabbie del Sahara, lasciando tutti i suoi desideri e i suoi ideali interamente nelle mani di Dio.
Per questo, fratel Carlo resta un esempio unico nella vita della Chiesa; l’esempio di un fondatore solitario che lascia dietro di sé tanti scritti e un ideale incompiuto che, solo dopo la sua morte fiorirà…

Egli aveva tanto desiderato e pregato per raggruppare attorno a sé dei seguaci per fondare una Congregazione religiosa che seguisse le orme di Nazaret;…ma l’amarezza si faceva sempre più dolorosa col passare del tempo;…il fondatore restava sempre solo; era un fondatore fallito !
” So che non ho mai concluso niente – scriveva nel Giugno 1908 – non sono riuscito a procurarmi neppure un seguace, non ho sperimentato che desideri sterili e il cui stile di vita, costituzioni e regole non sono rimaste che carta inutile…!”9-2

Se il chicco di grano non muore... Tomba Charles de FoucauldSe il chicco di grano non muore…( Tomba di Charles de Foucauld)

Egli aveva tanto desiderato e pregato per raggruppare attorno a sé dei seguaci per fondare una Congregazione religiosa che seguisse le orme di Nazaret;…ma l’amarezza si faceva sempre più dolorosa col passare del tempo;…il fondatore restava sempre solo; era un fondatore fallito !

So che non ho mai concluso niente – scriveva nel Giugno 1908 – non sono riuscito a procurarmi neppure un seguace, non ho sperimentato che desideri sterili e il cui stile di vita, costituzioni e regole non sono rimaste che carta inutile…!

Una famiglia spirituale numerosa di Istituti religiosi, Istituti secolari, associazione di fedeli, fraternità secolare e sacerdotale è spuntata invece dal suo sacrificio solitario nel deserto, e ora testimoniano, in un pluralismo armonico, quella “via di Nazaret” che lo appassionò per tutta la sua vita.

La Famiglia spirituale Charles de Foucauld

1 Le origini:
Quando Charles de Foucauld muore, il 1 Dicembre 1916, sulla lista dei “Membri dell’Unione dei fratelli e delle sorelle del Sacro Cuore di Gesù”, ci sono 49 nomi tra i quali uno è il suo. Durante gli ultimi anni della sua vita egli scrisse anche il Direttorio dell’Associazione.
Louis Massignon (1883-1962) farà di tutto per mantenere in vita l’Associazione del suo fratello maggiore Charles de Foucauld che aveva incontrato per la prima volta nel lontano 1909. Pubblica “Il Direttorio” ne ottiene l’approvazione e fa riconoscere l’Associazione Charles de Foucauld dalla Chiesa attraverso la mediazione del Card. Amette.
E’ ancora lui che invita e spinge il romanziere René Bazin a scrivere una biografia di Charles de Foucauld: apparirà nel 1921 con il titolo: “Charles de Foucauld, esploratore in Marocco, eremita del Sahara”. Proprio in seguito a questo libro sorgeranno gruppi e Congregazioni religiose che si ispireranno alla spiritualità del Direttorio. Nel 1947 quel gruppo di laici, religiose e preti si chiamerà “Sodalità del Direttorio”; oggi conosciuti come Unione-sodalità.

2  Primi gruppi:
· Nel 1923 Suzanne Garde pensa ad una presenza di donne impegnate soprattutto nei dispensari o altro in vista dell’evangelizzazione degli arabi. Il Gruppo si chiamerà “Gruppo Charles de Foucauld”. A causa della guerra in Algeria, il gruppo si rifugia in Francia e si installa a Bon Encontre a partire dal 1968.
· In quelli stessi anni in Tunisia nasce il gruppo delle “Infermiere di N.S. di Cartagine” sotto la guida del Vescovo locale. Nel 1961 devono seguire la stessa sorte del gruppo precedente e rientrano in Francia a Villecroze nel Var.
· Padre Alberto Peryguère, anche lui si stabilisce in Marocco seguendo la Regola di Charles de Foucauld. Vivrà a El Kbab fino alla morte, nel 1959. Questa sua presenza sarà continuata dal P. Lafon che vivrà anche lui come “monaco-missionario”, secondo l’espressione dello stesso Charles de Foucauld.
· Alcuni anni più tardi, cominciano le prime comunità religiose.

  • Agosto 1933 Le Piccole Sorelle del Sacro Cuore, al seguito di Sr. Marie-Charles, cominciano la fraternità a Montpellier.
  • Settembre 1933 René Voillaume e quattro suoi compagni, prendono l’abito a Parigi e vanno in Algeria ad El Abiodh per dare inizio alla Fraternità dei Piccoli Fratelli di Gesù.
  • Nel 1939 Piccola Sorella Maddalena con una compagna fanno i voti e si stabiliscono in Algeria a Touggourt: nascono le Piccole Sorelle di Gesù.
  • Da ricordare, anche se il gruppo oggi non esiste più, L’Unione dei nazareni di Charles de Foucauld fondata nel 1947.
  • Pubblicazione di “Come loro” di René Voillaume. Questo libro avrà un impatto considerevole e sarà tradotto in molte lingue, facendo così conoscere sempre di più il messaggio di Charles de Foucauld.
  • Nel 1950 Mons. Provenchères, vescovo di Aix in Provenza, riconoscerà La Fraternità secolare di Charles de Foucauld.
  • Nel 1951 nasce invece la Fraternità sacerdotale Jesus Caritas. Oggi essa è presente in tutti i continenti come la Fraternità Secolare.
  • Nel 1952 Marguerite Ponchet fonda la Fraternità Jesus Caritas. Sarà riconosciuta come Istituto Secolare femminile.
  • Dal gruppo precedente nasce la Fraternità Charles de Foucauld, come Associazione dei Fedeli di laiche impegnate nel celibato.

Di fronte alle necessità della gente e delle giovani chiese dell’Africa, René Voillaume sente la sfida di una promozione umana e spirituale in favore di quelle popolazioni. Crea nel 1956 I Piccoli Fratelli del Vangelo, e, appena due anni dopo, nel 1963 Le Piccole Sorelle del Vangelo.

· 16 Novembre 1955 : nasce “L’Associazione Famiglia spirituale Charles de Foucauld” per “Esprimere l’unità spirituale che anima i vari gruppi che si ispirano al pensiero di Charles de Foucauld; far conoscere lo spirito e gli scritti dei differenti gruppi; difendere, se necessario, la memoria, il senso e il suo messaggio da possibili deformazioni”

3 “La Famiglia” si ingrandisce.

  • Il 15 Agosto 1966 nascono le Piccole Sorelle di Nazaret, a Gand in Belgio.
  • Ancora agli inizi degli anni 60, Pedro Villaplana in Catalogna(Spagna) dà inizio alla Comunitat de Jesus– comunità che si consacra al Signore nel matrimonio, ma che vivono in piccole fraternità.
  • 1969: nella diocesi di Foligno, Giancarlo Sibilla fonda la Comunità dei Piccoli Fratelli Jesus Caritas. Preti di vita monastica con vita comunitaria che esercitano la pastorale al servizio del Vescovo.
  • 1976: ad Haiti, Franklin Armand e Emmanuelle Victor danno inizio a “ I Piccoli Fratelli e le Piccole Sorelle dell’Incarnazione.”: l’impegno è la promozione e l’evangelizzazione del mondo rurale.
  • 1977 nella diocesi di Bangui nel Centro Africa nasce la fraternità delle Piccole Sorelle del Cuore di Gesù: particolarmente dedita alla preghiera e all’accoglienza.
  • Nel 1980 in Canada, P. Michel Verret costituisce una comunità monastica: “I Piccoli Fratelli della Croce
  • Verso gli  inzi degli anni 80 è il TSGTT = Istituto secolare dei missionari di Gesù Salvatore. Ha il ramo maschile e femminile con anche un gruppo di associati. Il gruppo è stato fondato e vive in Viet-Nam.
  • Nel 2007 entrano nell’Associazione le Discepole del Vangelo, nate nel 1973.

Una famiglia assai numerosa se si pensa che l’ispiratore è morto solo!

Esistono anche altre famiglie che si ispirano a Charles de Foucauld e che non sono iscritte in questa lista. Non è piccolo neppure il cerchio di amicizie di persone o gruppi che simpatizzano per la spiritualità di Charles de Foucauld: quest’uomo guidato dal soffio dello Spirito e dal Vangelo che ha avuto l’intuizione di Nazaret e della Fraternità come una spiritualità “del quotidiano”, qualsiasi esso sia. Per questo ha interessato religiosi/e, gruppi diversi e persone di ogni ceto, di qualsiasi cultura o religione e che hanno trovato e trovano nel suo messaggio una luce ed una guida per vivere evangelicamente il proprio quotidiano, sulle tracce di Gesù di Nazaret.